Patologie  ›   CHIRURGIA DELLA BASE CRANICA

Neurinoma dell’Acustico

Il neurinoma dell’acustico o Schwannoma è un tumore benigno che nasce dalla componente vestibolare del nervo VIII o nervo acustico. 

L’incidenza del neurinoma è di 1 caso/200.000 abitanti. I sintomi classici di allarme sono un ronzio persistente e una perdita uditiva monolaterale di tipo neurosensoriale. Vi sono anche casi in cui l’udito, nonostante la presenza di un piccolo neurinoma, sia perfettamente efficiente e conservato. 

Il 2% circa dei neurinomi può manifestarsi all’esordio con una sordità improvvisa. 

Il neurinoma sporadico o monolaterale può essere trattato con approcci diversi: attesa e controllo con ripetizione di Risonanza magnetica, chirurgia o radioterapia stereotassica. Il paziente viene informato e con esso viene accuratamente discusso il caso nella fase di Counseling in modo che tutte le informazioni disponibili siano comprese circa le possibili strategie da adottare. 

Presso il nostro Centro eseguiamo l ’operazione per neurinoma dell’acustico per via Translabirintica in tutti i casi, tranne in coloro che desiderano tentare una conservazione dell’udito. In questo caso il neurinoma viene approcciato per via Retrosigmoidea con monitoraggio diretto del nervo acustico. 

La degenza postoperatoria varia da 5 a 7 giorni. 

Sono stati operati personalmente 480 casi. 



Neurinoma Via translabirintica 1
Neurinoma Via translabirintica 2
Via retrosigmoidea Neurinoma Acustico Conservazione dell'udito


Altre patologie trattate

Chirurgia dell’orecchio e della sordità

Chirurgia della base cranica

  • Carcinoma del temporale
  • Tumori maligni delle ghiandole salivari
  • Chirurgia oncologica cervico-facciale

Chirurgia endoscopica

  • Tumori maligni dei seni paranasali
  • Tumori della base cranica anteriore
  • Papilloma invertito
  • Angiofibroma
TOP